Biografia storica di Nat Turner e la protesta dei neri d'America.

Nat Turner

www.natturner.info


Faceva il falegname, costruiva macchine, sperimentava trappole e altri congegni, viveva insomma come un operaio povero.
Leggeva e meditava la Bibbia tanto da essere considerato il miglior conoscitore del libro sacro di tutta la contea. Per questo venne chiamato il
Predicatore
I neri erano considerati dai bianchi esseri inferiori, a metà strada fra gli animali e gli uomini, stupidi, vigliacchi e incapaci di qualsiasi azione. Gli stessi neri a forza di essere trattati come animali si erano convinti della loro inferiorità e solo nella religione riuscivano a trovare una spinta alla ribellione. Così avvenne pure per Nat Turner.
Durante i lunghi digiuni di penitenza e di preghiera credeva di avere delle visioni e ricevere segni della volontà divina che lo incitavano a compiere una grande impresa. Leggeva e ripeteva continuamente quei brani della Bibbia nei quali trovava conferma al proprio fervore religioso: « Cristo ci ha liberati perché fossimo liberi; state dunque saldi e non vi lasciate di nuovo porre sotto il peso della schiavitù »; « si spezzino le catene della malvagità, si sciolgano i legami del giogo, si lascino liberi gli oppressi, s’infranga ogni sorta di catene »; « presto sarà il momento in cui gli ultimi saranno i primi e i primi saranno gli ultimi ».

<<<<  Indietro - Avanti  >>>>

 
 

 

Ricerche e informazioni per scuole di primo e secondo grado, università e laureandi.

 

© Copyright 2009 - Nat Turner by TecnoWeb Service